Esce dal coma e accusa l'amico: mi ha messo sotto con l'auto

“Non è stato un incidente, mi ha investito". In carcere operaio forestale.

esce dal coma e accusa amico

Esce dal coma e accusa l’amico che finisce agli arresti. In manette è finito un 47enne operaio forestale di Nughedu San Nicolò, in provincia di Sassari, arrestato perché avrebbe investito con la sua macchina un allevatore di 36 anni.

I due il 17 marzo scorso avrebbero fatto la spola tar un bar e l’altro di Nughedu San Nicolò alzando parecchio il gomito secondo le testimonianze raccolte dagli investigatori dei carabinieri.

Poi, a notte fonda, i due amici si sarebbero diretti verso casa dell'operaio forestale, in piena campagna. Arrivati, l’allevatore sarebbe sceso dall’auto per aprire un cancello e far transitare l’auto solo che a quel punto l’amico con cui aveva bevuto “smodate quantità di alcol” avrebbe spinto sull’acceleratore investendolo.

Il corpo del 36enne venne poi rinvenuto in una cunetta, cosa che aveva fatto pensare inizialmente a un incidente stradale. Soccorso e portato in ospedale l’allevatore è giunto al pronto soccorso di Ozieri con un polmone perforato, una ferita alla nuca e ben 24 fratture.

Trasferito all’ospedale di Sassari qualche giorno fa l’allevatore è uscito dal coma ed ha subito puntato il dito contro l’amico: “non è stato un incidente mi ha investito”. L’operaio forestale è stato arrestato oggi per l’ipotesi di reato di lesioni stradali colpose e tradotto in carcere.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO