Salah Abdeslam condannato a 20 anni dal tribunale di Bruxelles

20 anni di carcere per la sparatoria di Forest del 15 marzo 2016

È arrivata la prima condanna per Salah Abdeslam da parte del tribunale di Bruxelles. I giudici hanno condannato l'unico attentatore di Parigi ancora in vita a 20 anni di carcere, con le accuse di tentato omicidio e possesso illegale di armi, per la sparatoria del 15 marzo 2016 nella quale sono rimasti feriti 4 agenti di polizia. Insieme a lui è stato condannato, alla stessa pena, anche il suo complice Sofien Ayari.

I fatti sono avvenuti a Forest, Comune vicino Bruxelles, 3 giorni prima dell'arresto del super ricercato Salah Abdeslam avvenuto il 18 marzo a Molenbeek, quartiere della Capitale belga. Quel giorno la polizia si era recata sul posto per perquisire l'appartamento, sospettato di essere stato un rifugio per terroristi. Gli agenti pensavano di non trovare nessuno nell'abitazione ma, non appena aprirono la porta, vennero colpiti da una scarica di pallottole.

Le forze speciali intervennero poco dopo, uccidendo altri due degli occupanti restati barricati all'interno dell'abitazione proprio per coprire la fuga di Salah Abdeslam e Sofien Ayari.

I due condannati non erano in aula quando è stata letta la sentenza. Salah Abdeslam si trova attualmente nel carcere francese di Fleury-Mérogis, in attesa del processo per l'attentato di Parigi del 13 novembre 2015.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO