Fermo, ritrovate le due minorenni di Fidenza: stanno bene

Erano scomparse venerdì 29 giugno, mentre si trovavano in vacanza al campeggio 'Mirage' nel fermano

ragazze scomparse Fermo

Le due ragazze di Fidenza scomparse nel fermano sono tornate a casa. Dopo 3 giorni con il fiato sospeso è stato il sindaco di Fidenza, Andrea Massari, a dare la notizia attraverso Facebook: "Stanno bene! Le nostre Gaia si riuniranno tra poco alle loro famiglie". Per fortuna le due ragazze non hanno incontrato alcun malintenzionato durante la loro fuga volontaria, messa in atto dopo una discussione in vacanza con i genitori.

La svolta è arrivata grazie ad un ragazzo dell'Aquila che ha raccontato alla trasmissione "Chi l'ha visto?" di averle incontrate sabato scorso in spiaggia a Pescara. Sono quindi state allertate le forze dell'ordine, che sono riuscite a rintracciarle proprio nella città abruzzese. Non è chiaro cosa abbiano fatto le due giovani negli ultimi giorni, ma questo è solo un dettaglio; le due famiglie hanno potuto finalmente tirare un sospiro di sollievo.

Cristina Perozzi, l'avvocato che ha seguito le due famiglie, ha ringraziato le forze dell'ordine per il loro lavoro: "Siamo felicissimi, è la fine di un incubo per i genitori. Ci teniamo davvero tantissimo a ringraziare il personale del commissariato di Fermo per la professionalità e l'umanità che hanno avuto".

Scomparse due ragazze di Fidenza. Hanno 17 anni

Due ragazze di 17 anni, Gaia Maria Perasso e Gaia Fiorentini, sono scomparse la sera di venerdì 29 giugno. Le due giovani, originarie di Fidenza (Parma), erano in vacanza nel fermano insieme ai genitori di una delle due presso il campeggio 'Mirage' a Marina di Altidona. Le famiglie sono ovviamente in allarme e sono convinte che si sia trattato in un allontanamento volontario. La madre di una delle due ragazze, infatti, ha pubblicato su Facebook una frase eloquente: "Non avere paura, la mamma ti aspetta".

La Prefettura di Fermo, su richiesta dei genitori, ha diffuso le foto delle due minorenni chiedendo collaborazione: "Chiunque le riconosca è pregato di contattare immediatamente la polizia di Stato o i carabinieri tramite il 113 o il 112".

La vacanza era iniziata sabato 23 giugno e sarebbe dovuta terminare ieri, sabato 30 giugno. Potrebbe appunto trattarsi di un allontanamento volontario perché tra le due 17enni ed i genitori c'è stata una discussione nella serata di venerdì. Le famiglie temono che, dopo l'allontanamento volontario, le due ragazze possano aver incontrato qualche malintenzionato.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO