“Sei il figlio di Bettarini, ti ammazziamo": Niccolò accoltellato dopo essere stato riconosciuto

niccolò bettarini-accoltellato.jpg

Niccolò Bettarini è stato aggredito e accoltellato fuori da una discoteca milanese sabato notte per futili motivi. Il ragazzo non era rimasto coinvolto in nessuna rissa, hanno chiarito gli investigatori dei carabinieri che ieri hanno fermato quattro persone per l’accoltellamento che poteva costare la vita al figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini.

Niccolò è stato raggiunto da una decina di coltellate: soccorso e ricoverato in gravi condizioni, solo dopo qualche ora i genitori avevano potuto rassicurare sul fatto che non fosse in pericolo di vita. L’ultima ricostruzione dei fatti ha però contorni ancora più inquietanti.

Niccolò Bettarini sarebbe stato aggredito non perché stava cercando di sedare una lite ma dopo essere stato riconosciuto come il "figlio di Bettarini". Non un’aggressione casuale quindi, riferisce il Corriere della Sera citando fonti investigative.

Secondo gli inquirenti uno degli aggressori avrebbe urlato "sei il figlio di Bettarini, ti ammazziamo". Nell’aggressione sarebbe stata percossa anche la fidanzata di Niccolò che cercava di difenderlo. Nessuno dei quattro presunti responsabili, di età compresa tra i 23 e i 29 anni, ha finora ammesso alcunché.

Il pubblico ministero titolare del fascicolo ha chiesto per tutti la convalida del fermo e il carcere, con l’accusa di tentato omicidio aggravato. Domani gli interrogatori davanti al gip.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO