Reggio Calabria, uccisa in auto mentre era con lʼamante: 4 fermi

omicidio fortunata fortugno arresti

Quattro fermi a Reggio di Calabria per l'omicidio di Fortunata Fortugno uccisa il 16 marzo scorso a colpi di pistola mentre era in auto con un 53enne con il quale, secondo le indagini, aveva una relazione.

Il vero obiettivo dei killer secondo gli inquirenti della Direzione distrettuale antimafia era proprio l'uomo, Demetrio Lo Giudice,
ritenuto legato ad ambienti del clan Tegano, potente cosca di 'ndrangheta reggina egemone nella zona nord della città e al centro di faide e guerre di mafia in passato.

Nell'agguato di tre mesi fa, compiuto nel quartiere Gallico di Reggio Calabria Fortunata Fortugno rimase uccisa mentre Lo Giudice fu ferito a un braccio. I due furono raggiunti dai sicari vicino a un corso d'acqua mentre erano fermi a bordo di una jeep.

Per arrivare agli arresti eseguiti oggi dalla polizia è stato essenziale il certosino lavoro di analisi delle immagini riprese dalle telecamere di video sorveglianza della zona dell'omicidio che hanno permesso di individuare l'auto con cui il presunto autore materiale dell'agguato ha raggiunto e ucciso i due amanti, come spiega in dettaglio Reggio Tv.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO