Fiumicino, furto di bagagli all'aeroporto: denunciati due dipendenti

bagagli all'aeroporto

Ci sono voluti due mesi di indagini, ma alla fine le due mele marce impiegate presso lo scalo romano di Fiumicino sono state identificate e messe alla porta. I due uomini, dipendenti di una società che opera a Fiumicino nella gestione dei bagagli, erano soliti aprire le valigie che secondo loro potevano contenere degli oggetti di valore e sottrarre i beni più preziosi, per poi rimettere i bagagli al loro posto e farla franca.

I furti sono andati avanti per mesi e tra le vittime dei due ci sarebbero anche alcuni membri della famiglia reale del Qatar, giunti in Italia qualche settimana fa. Il sistema era ben collaudato: i due riuscivano a rallentare il flusso di smistamento dei nastri, giusto il tempo che serviva loro per aprire i bagagli, rubare gli oggetti di valore, e rimetterli a posto facendo poi ripartire i nastri trasportatori.

Questa serie di piccoli ritardi anomali, però, ha giocato a sfavore dei due dipendenti che, complici anche le segnalazioni giunti alle varie compagnie aeree, sono stati identificati e prontamente licenziati.

Nelle abitazioni dei due uomini, prontamente perquisite dalle forze dell'ordine, è stata ritrovata un parte della refurtiva, che ora dovrà essere restituita ai legittimi proprietari. I due ladri sono stati subito licenziati e denunciati per furto aggravato.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO