Padova: 5 colpi di pistola contro casa del giornalista Ario Gervasutti

attentato ario gervasutti

Cinque colpi di pistola contro la casa del giornalista Ario Gervasutti a Padova. L'episodio che ha tutta l'aria di un gesto intimidatorio è avvenuto la scorsa notte nella prima periferia della città, in zona Chiesanuova.

Ario Gervasutti, già direttore de "Il Giornale di Vicenza", attualmente è in forze presso l'ufficio centrale de "Il Gazzettino". Secondo i rilievi tre dei cinque proiettili esplosi da ignoti contro la casa del giornalista si sono andati a conficcare nella camera dei figli. Nessun ferito per fortuna ma tanta paura.

Sono sconvolto mia moglie e i miei due figli erano in casa, 3 colpi hanno raggiunto la camera da letto dove dormivano i ragazzi. Al momento non ho idea di chi sia stato: non ho ricevuto minacce, ma non escludo che l'episodio possa essere legato alla mia attività professionale

racconta Gervasutti.

Immediata la condanna del gesto da parte del sindacato dei giornalisti del Veneto e la solidarietà delle istituzioni. Il ministro dell'Interno Matteo Salvini in prima persona ha promesso indagini serrate sull'accaduto.

E' un episodio gravissimo, che va condannato senza se e senza ma. La minaccia contro un giornalista significa di conseguenza un attacco contro opinioni ed idee. Mi auguro che i responsabili siamo presto identificati e assicurati alla giustizia. Sono intollerabili fatti del genere che purtroppo riportano alla mente anni bui della nostra Repubblica

ha detto il governatore leghista del Veneto Luca Zaia. I carabinieri giunti sul posto non escludono al momento nessun pista, compresa quella del gesto di un folle.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO