Linosa: si lanciano in mare da un barcone, quattro migranti annegati

Migranti in Libia

Si sono gettati in mare alla vista di due navi al largo di Linosa ma hanno perso la vita. Su trenta migranti quattro sono annegati dopo essersi lanciati in acqua con la speranza di essere soccorsi dalla Nave Protector di Frontex e dalla nave Monte Sperone della Guardia di finanza.

La questura di Ragusa conferma i decessi e avrebbe identificato le vittime sentendo parenti e amici che erano sul barcone. Sulla navi Protector e Monte Sperone sono saliti altri 447 migranti fatti sbarcare poi a Pozzallo.

Il comandante e i dieci membri dell'equipaggio del barcone all'arrivo nel porto sono stati arrestati con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione illegale e per l'ipotesi di reato di morte come conseguenza di altro delitto. Il comandate è una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine italiane, era infatti già stato arrestato come scafista nel 2004.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO