Vercelli, uccide la madre e finge un incidente: 30enne in manette

Slot Machine

Caleb Ndong Merlo, 30enne originario del Camerun e residente da anni in Italia, è stato arrestato con la pesante accusa di aver ucciso la madre adottiva, la 66enne Paola Merlo, trovata morta in casa la settimana scorsa.

Il giovane, stando a quanto ricostruito dalle autorità di Vercelli, soffriva da tempo di ludopatia e avrebbe deciso di uccidere la madre dopo il rifiuto della donna di dargli altri soldi da bruciare nel gioco d'azzardo. Era stato proprio lui, martedì scorso, a chiamare i carabinieri e raccontare di aver trovato morta sua madre, caduta in bagno mentre stava pulendo la stanza.

I rilievi sul cadavere della donna, insegnante in pensione, hanno però smentito la ricostruzione fatta da Caleb Ndong Merlo. Le lesioni, infatti, non erano compatibili con una caduta accidentale, ma con un pestaggio. E così, dopo giorni di indagini, si è arrivati all'arresto del giovane, ora in carcere con l'accusa di omicidio.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO