Catania: medico aggredito a forbiciate in testa da un paziente

"La situazione negli ospedali è pesante. Fare il medico sta diventando un atto di eroismo" il commento del ministro della Salute Giulia Grillo.

medico-aggedito-acireale.jpg

Un medico è stato aggredito a forbiciate in ospedale. Siamo ad Acireale, in provincia di Catania, e la vittima è un ortopedico colpito in testa diverse volte con un paio di forbici che un paziente aveva preso dalla sala gessi del reparto.

L’aggressore è un 35enne poi arrestato dai carabinieri giunti sul posto. L’uomo si trovava nel nosocomio di Acireale per le conseguenze di una contusione alla caviglia quando avrebbe dato di matto colpendo il medico che lo stava per fasciare. L’ortopedico era andato a consultarsi con un collega ma quando è rientrato nella sala gessi è stato raggiunto dalle forbiciate del paziente.

I carabinieri hanno denunciato l’uomo con un esposto alla procura della Repubblica di Catania. Lo stesso paziente qualche giorno fa aveva già dato problemi in ospedale, con il suo atteggiamento aggressivo, ma poi si era calmato. Oggi il nuovo episodio, questa volta culminato in una vera e propria aggressione in corsia.

"La situazione negli ospedali è pesante. Fare il medico sta diventando un atto di eroismo" il commento arrivato dal ministro della Salute Giulia Grillo. Qualche giorno fa una 21enne era stata arrestata a Catania dopo la tentata aggressione a un medico dell’ospedale Vittorio Emanuele con un’asta metallica “scippata” da un carrello medico.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO