Partinico, aggredirono il 19enne Kalifa Dieng: due uomini ai domiciliari

Un giovane richiedente asilo offeso e picchiato: "vattene via sporco negro". I due sono accusati di lesioni aggravate dall'odio razziale.

senegalese aggredito a partinico carabinieri

2 agosto 2018 - Due uomini sono stati posti agli arresti domiciliari in relazione all'aggressione del 19enne senegalese Kalifa Dieng, insultato e picchiato la settimana scorsa a Partinico, in provincia di Palermo.

Si tratta del 37enne Lorenzo Rigano e del 34enne Francesco Bono, entrambi accusati di lesioni aggravate dall'odio razziale, come disposto dal Gip di Palermo Fabrizio Anfuso su richiesta del pm Gery Ferrara.

Aggressione a Partinico, identificato secondo responsabile

Il secondo presunto responsabile dell'aggressione razzista al 19enne senegalese avvenuta a Partinico (Palermo) giovedì scorso è stato identificato dai carabinieri grazie alle immagini delle videocamere di Piazza Caterina da Siena, dove si sono costumati i fatti. All'uomo denunciato oggi e al 34enne identificato nei giorni scorsi i carabinieri contestano le lesioni personali aggravate dall'odio razziale.

Partinico: aggressione razzista, un denunciato

29 luglio 2018 - È stato identificato dai carabinieri di Partinico (Palermo) uno dei quattro ragazzi ritenuti responsabili dell'aggressione a sfondo razzista a un 19enne senegalese che stava servendo ai tavolini di un bar. Il presunto autore delle offese e delle percosse contro il giovane richiedente asilo è stato denunciato per lesioni con l'aggravante del razzismo.

Partinico: aggressione razzista a 19enne richiedente asilo

28 luglio 2018 - Un 19enne senegalese residente a Partinico (Palermo) ha denunciato di essere stato insultato con termini razzisti da quattro ragazzi mentre lavorava come cameriere in un bar e di essere stato poi picchiato dagli stessi. "Vattene via sporco negro" avrebbe urlato il branco al giovane che si stava guadagnando la giornata servendo ai tavoli dell'esercizio pubblico.

Non contenti, i responsabili degli insulti razzisti avrebbero anche aggredito il ragazzo, richiedente asilo e ospite di una comunità della zona da due anni, colpendolo con calci e pugni.

Soccorso e medicato, il giovane ha lasciato l'ospedale con una prognosi di sette giorni per le ferite riportate al volto e a un orecchio. "Non ho reagito perché gli educatori della comunità mi hanno insegnato che non si alzano le mani" ha poi spiegato il ragazzo che questa mattina ha sporto denuncia.

I carabinieri di Partinico danno la caccia al gruppo di giovani che lo ha apostrofato con termini razzisti per poi picchiarlo. L'aggressione è avvenuta giovedì scorso in Piazza Caterina: non è chiaro se si sia consumata tra i tavolini del bar o poco lontano e se ci siano dei testimoni.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO