Cento: muore dopo la puntura di una zanzara

Un 77enne ha contratto il virus West Nile dopo essere stato punto dall'insetto. Allarme febbre del Nilo in Polesine

morto per puntura zanzara febbre del nilo

Morto dopo la puntura di una zanzara infetta. Siamo a Cento, in provincia di Ferrara, dove ieri un anziano di 77 anni è deceduto in ospedale a seguito della puntura dell'insetto che gli ha trasmesso il virus West Nile, la febbre del Nilo.

L'anziano soffriva già di problemi cardiorespiratori. Ricoverato il 24 luglio scorso dopo una caduta, le sue condizioni sono via via diventate sempre più critiche, anche a causa della patologia cronica pregressa, finché dopo tutti gli accertamenti del caso i medici dell'ospedale di Cona gli hanno diagnosticato una meningoencefalite da West Nile.

Allarme virus West Nile in Polesine

La donna contagiata dal virus West Nile a Fossalta di Piave è invece fuori pericolo: si tratta del dodicesimo caso di febbre del Nilo registrato in Italia dall'inizio dell'estate. Ricoverata all'ospedale Ca’ Foncello di Treviso alla donna era stato diagnosticato il virus due giorni fa. Solo nella provincia di Rovigo nel giro di un mese sono stati sei i contagiati dalla febbre del Nilo, per un rischio che sembra aver assunto caratteri endemici in Polesine.

Nella maggior parte dei casi la puntura di una zanzara infetta è asintomatica; nel 20% dei casi provoca febbre e mal di testa che vanno via dopo qualche giorno, ma se ci sono patologie preesistenti il rischio aumenta. Secondo gli esperti in ogni caso soltanto l’1% di chi viene punto da una zanzara infetta è a rischio meningite.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO