Velletri: scarica elettrica da lampione, due morti per folgorazione

morti folgorati

Zigur Bendaj, muratore albanese di 45 anni, e il suo vicino di casa Marco Alfano, 56 anni, sono morti folgorati a Velletri (Roma) da una scarica elettrica nella tarda serata di mercoledì 1 agosto. Il primo stava ultimando un ponteggio per alcuni lavori di ristrutturazione della propria abitazione, quando si è improvvisamente accasciato al suolo sotto gli occhi della moglie e del vicino. Questi, rispondendo proprio ad una richiesta di aiuto da parte della donna, si è avvicinato al muratore albanese per prestare soccorso ma è rimasto a sua volta ucciso. È rimasta ferita anche la moglie di Alfano, accorsa in aiuto del marito.

Sul posto sono intervenuti prontamente i carabinieri, i vigili del fuoco e gli ispettori dell’Als di Roma 6, ma non hanno potuto fare altro che constatare i due decessi. Avviate le indagini del caso, secondo le prime ipotesi sembra che i due siano stati folgorati da una scarica elettrica proveniente da un lampione addossato all’impalcatura. Il medico legale ha infatti confermato la morte per folgorazione per entrambi, mentre il ponteggio è stato posto sotto sequestro per ulteriori accertamenti. L’illuminazione pubblica è stata interrotta nella zona in modo da consentire ulteriori indagini.

Il sindaco di Velletri, Orlando Pocci, non esclude la convocazione di un consiglio comunale straordinario: “l’area del cantiere è stata sottoposta a sequestro. Aspettiamo gli esiti degli accertamenti”, ha chiarito il primo cittadino, sottolineando che “il lampione era stato inglobato nell’area ponteggio”. Un’operazione che è risultata fatale.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO