Omicidio Manuela Bailo, l'amante: "non volevo ucciderla"

"Siamo convinti che quei messaggi inviati ad amici e familiari da sabato sera e fino a lunedì sera non li abbia scritti lei"

Manuela Bailo

24 agosto 2018, ore 12:25 - Fabrizio Pasini, che ha confessato qualche giorno fa l’omicidio di Manuela Bailo, sta fornendo ulteriori dettagli su quanto accaduto lo scorso 28 luglio. "Abbiamo litigato per un tatuaggio", ha detto l’uomo raccontando le ultime ore di vita di Manuela. "Non volevo ucciderla, l'ho spinta ed è caduta dalle scale", ha aggiunto ai magistrati che lo hanno interrogato. La donna, con cui si vedeva da due anni, si sarebbe arrabbiata per via di un tatuaggio che lui aveva fatto e che invece avrebbero dovuto fare assieme.

L’autopsia effettuata sul corpo di Manuela, intanto, ha confermato che la frattura composta alla base superiore del cranio, non è stata la causa del decesso. Dopo essere stati assieme in ospedale per una caduta di Fabrizio, i due sarebbero tornati presso l’abitazione della mamma di lui, dove ci sarebbe stata la lite. Dopo essere stata spinta giù per le scale, la dipendente della Uil di Brescia sarebbe stata anche strangolata, per via della presenza di un segno all’altezza della carotide e della forte presenza di sangue.

Nessun commento, per ora, da parte del sostituto procuratore Francesco Milanesi, mentre Michele Radici, uno dei due legali della famiglia Bailo, dichiara: "Sono emersi elementi molto interessanti che sicuramente mettono in dubbio la versione fornita da Pasini".

Omicidio Manuela Bailo | Amante confessa

20 agosto 2018, 12:15 - Manuela Bailo, la 35enne bresciana scomparsa il 29 luglio scorso è stata uccisa. L’assassino è l’amante della donna, il 48enne Fabrizio Pasini: il sindacalista della Uil e collega della giovane ha confessato il delitto. Rientrato dalla Sardegna domenica sera, l’uomo ha accompagnato gli inquirenti nel luogo in cui aveva sepolto il corpo ed ha anche fatto trovare la vettura della donna, lasciata dove i due si erano incontrati la notte del 28 luglio.

Il corpo di Manuela Bailo era sotterrato nel giardino di una cascina di Azzanello, nel Cremonese: il delitto risalirebbe alla sera stessa della scomparsa, al termine di un litigio tra i due, al termine del quale l’uomo avrebbe anche riportato una botta alle costole. Quella botta che parlando al Giornale di Brescia v dichiarato di essersi procurato cadendo in casa.

Brescia | Scomparsa Manuela Bailo

È passata più di una settimana dalla scomparsa di Manuela Bailo, 35enne residente a Nave, in provincia di Brescia, e col passare dei giorni sembra sempre meno credibile l'ipotesi di un allontanamento volontario.

La giovane è svanita nel nulla sabato 28 luglio, quando ha riferito all'ex fidanzato, via SMS, di voler andare sul Benaco per il fine settimana prima di tornare in ufficio il lunedì successivo. Quel giorno, però, ha avvisato il suo datore di lavoro di non sentirsi bene, precisando di prendersi l'intera settimana di malattia a causa di una bronchite.

La giovane avrebbe riferito al datore di lavoro di essersi fatta visitare dal medico di famiglia, che ha invece smentito di averla vista in questi ultimi giorni. Non solo. Bailo avrebbe scritto all'ex fidanzato dicendogli di essere insieme a una sua amica, ma anche questa avrebbe smentito ogni contatto.

Tutte le persone che hanno ricevuto SMS dal numero di Manuela Bailo si dicono certi che non sia stata lei è scriverli. L'ex fidanzato, Matteo Sandri, con cui la giovane stava ancora convivendo due anni dopo la fine della loro relazione, ha riferito al Giornale di Brescia:

Sono convinto anche io che non sia Manuela a scrivere. Non è il suo stile. Ho forti perplessità.

Dello stesso parere sono i familiari della giovane. La sorella Arianna Bailo ha spiegato:

Siamo convinti che quei messaggi inviati ad amici e familiari da sabato sera e fino a lunedì sera non li abbia scritti lei.

Il telefono di Manuela è spento ormai da lunedì sera e in questa settimana nessuno ha avuto notizie o alcun tipo di contatto con lei.

La famiglia della ragazza ha prontamente presentato denuncia di scomparsa e in queste ore si stanno cercando di ricostruire le frequentazioni e le nuove amicizie di Manuela per cercare di spiegare cosa sia successo.

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO