Terremoto: ancora scosse in Molise e nelle Marche

La scossa di magnitudo 5.1 è stata avvertita anche a Roma, Latina, Frosinone e Napoli. Altre scosse di minore entità nella notte

terremoto-molise-16-agosto-2018.jpg

09.30 - Dopo le due forti scosse di terremoto che ieri sera hanno provocato tanta paura in Molise, nella notte l’Ingv ha registrato altre scosse di lieve entità in provincia di Campobasso, la più forte di magnitudo 3.1 alle ore 01.02 con epicentro sempre nella zona di Montecilfone (a 5 km). Le altre scosse hanno avuto magnitudo pari o sotto i 2.5 punti della scala Richter, l’ultima stamattina alle 7.07, di magnitudo 2.5. Un’altra scossa di magnitudo 2.6 è stata registrata alle 6.12 di oggi nelle Marche, a Costa Marchigiana, provincia di Ancona, a 8 km di profondità.

Terremoto in Molise: due forti scosse, lievi danni ma tanta paura

Terremoto Molise 16 agosto 2018

08.40 - Terremoto in Molise - Dopo la scossa delle 20:19 di giovedì sera, di magnitudo 5.1 (rivista da 5.2), con epicentro a Montecilfone (Campobasso) sono seguite altre scosse di minore intensità e un'altra molto forte alle 22:22, di magnitudo 4.5.

Gente in strada a Montecilfone e nella vicina Guglionesi, dove gran parte della notte è stata passata in strada e molta gente non ha dormito in paese. Il terremoto in Molise del 16 agosto 2018 è stato avvertito soprattutto (oltre che a Montecilfone e Guglionesi) a Palata, San Giacomo degli Schiavoni, Guardialfiera e Acquaviva, comuni interessati da contenuti crolli, crepe e danni agli edifici ma nessuno è rimasto ferito.

Secondo L'Ingv sono 27 le scosse registrate in Molise ieri sera, di cui 8 con magnitudo uguale o superiore a 2.5. Già il 14 agosto una forte scossa, di magnitudo 4.7, con epicentro a 6 km da Montecilfone, aveva fatto tornare l'incubo terremoto. Sempre l'Ingv fa sapere che:

"Stiamo continuando ad analizzare i dati per capire le caratteristiche delle faglie che si sono attivate in questi giorni. La zona è poco conosciuta dal punto di vista sismico per una limitata documentazione della sismicità storica. Vogliamo precisare, comunque, che la faglia che sta provocando i terremoti di queste ore si trova a 10-15 km più a nord di quella che ha determinato i terremoti del 2002 di San Giuliano di Puglia, pur avendo caratteristiche simili (parliamo di faglie trascorrenti in entrambi i casi)"

Il sisma è stato chiaramente avvertito pure in Abruzzo, Marche, Lazio, Puglia e Campania. Paura e popolazione che si è riversata in strada anche a l'Aquila, Chieti, Pescara, Teramo e Vasto, dove è stato chiuso il viadotto Histonium per precauzione.

Dopo controlli e i sopralluoghi ora Vigili del del fuoco e Protezione civile rassicurano parlando di forti scosse che hanno provocato danni di lieve entità. Nessuna criticità viene segnalata sulle viabilità dopo le verifiche del caso da parte della Polizia stradale.

Terremoto in Molise: magnitudo 5.2. Epicentro a Montecilfone (CB)

21.10 - Scossa di terremoto di magnitudo 5.2 registrata alle 20.19 di oggi, giovedì 16 agosto 2018 in Molise, con epicentro tra i comuni di Montecilfone e Guglionesi. Qui sotto trovate tutti gli ultimi aggiornamenti.

21.05 - Diverse segnalazioni di crepe da verificare sono arrivate dai cittadini di Palata, in provincia di Campobasso, a pochi chilometri dall'epicentro. La Protezione Civile ha già fatto sapere che nelle prossime ore verranno fatti tutti i controlli del caso.

21.03 - Altre tre scosse di assestamento dopo le due di cui vi abbiamo già dato conto poco fa, per un totale di cinque scosse di minore intensità dopo quella principale delle 20.19:

Scosse di assestamento Molise - 16 agosto 2018

21.00 - Questa la nota appena diffusa dalla Protezione Civile nazionale:

A seguito dell’evento sismico registrato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in provincia di Campobasso alle ore 20.19 del 16 agosto con magnitudo ML 5.2, la Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile si è messa in contatto con le strutture locali del Servizio nazionale della protezione civile.
Dalle verifiche effettuate, l’evento sismico – con epicentro localizzato tra i comuni di Montecilfone, Guglionesi e Palata in provincia di Campobasso – risulta avvertito dalla popolazione e sono in corso tutte le necessarie verifiche per eventuali danni a persone o cose.

20.56 - La Protezione Civile ha confermato che nessuna persona è rimasta ferita. Qualche vecchio muro è crollato, già tenuto sotto controllo dopo la scossa di ieri, e qualche calcinaccio è caduto in strada, ma nessun edificio è crollato o ha riportato gravi danni.

20.53 - Due scosse di assestamento di media intensità sono state registrate poco dopo la forte scossa delle 20.19. Alle 20.26 c'è stata una scossa di magnitudo 2.8 e alle 20.30 un'altra di magnitudo 3.0, entrambe con stesso epicentro e una profondità tra i 10 e gli 8 chilometri.

20.45 - La Protezione Civile di Campobasso ha confermato a SkyTg24 che i sopralluoghi sono già in corso e che moltissimi cittadini hanno segnalato lesioni più o meno evidenti nelle proprie abitazioni. La paura è molta e ci vorrà qualche ora prima di determinare la sicurezza degli edifici e permettere ai cittadini di rientrare in casa per la notte. La stessa Protezione Civile non si è voluta sbilanciare sulle tempistiche dei controlli, che proseguiranno per tutta la notte e per la giornata di domani.

20.35 - L'INGV ha confermato la scossa di magnitudo 5.2 con epicentro tra i comuni di Montecilfone e Guglionesi, in provincia di Campobasso, a una profondità di 9 chilometri.
L'epicentro è lo stesso della forte scossa - con relativo sciame sismico - registrata nella giornata di ieri, 15 agosto 2018.

Non si hanno ancora notizie di ulteriori danni dopo quelli già provocati ieri nei comuni più vicini all'epicentro, ma sono moltissime le chiamate giunte ai vigili del fuoco e alla protezione civile. Centinaia le persone scese in strada subito dopo la scossa a cui, inevitabilmente, ne seguiranno molte altre di assestamento.

20.30 - Una forte scossa di terremoto è stata registrata oggi pomeriggio, 16 agosto 2018, nel sud dell'Italia. I dati dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia non sono ancora arrivati, ma centinaia di utenti stanno segnalando via Twitter e Facebook di aver avvertito l'intensa scossa di terremoto tra Salerno, Matera e anche Latina.

Terremoto 16 agosto 2018, le segnalazioni sui social

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO