Latina, sparano a un indiano in bici: 4 giovani denunciati ma "non è razzismo"

Ferito un bracciante agricolo di 40 anni, tra i denunciati un minorenne

Ferito un 40enne, le sue condizioni non sono gravi

spari contro indiano latina

In merito al ferimento del 40enne indiano colpito a Terracina (Latina) da pallini esplosi da un'auto in corsa, domenica sera, sono stati denunciati quattro giovani. Si tratta di tre ragazzi e una ragazza, tra loro anche un minorenne, accusati di lesioni personali aggravate, esplosioni pericolose e porto di armi o oggetti atti ad offendere. Non contestata invece l'aggravante del razzismo. I denunciati hanno usato un fucile da softair contro il bracciante indiano che è stato raggiunto da vari pallini, presumibilmente in alluminio. Il fucile è stato sequestrato dai militari dell'Arma.

Latina: colpi sparati contro un indiano in bici

20 agosto 2018 - Ancora uno straniero ferito da pallini esplosi da un’arma probabilmente ad aria compressa. È accaduto a Terracina, in provincia di Latina. La vittima è un operaio indiano di 40 anni raggiunto da tre piccoli proiettili esplosi da ignoti che erano bordo di un’auto che stava percorrendo Via Badino vecchia.

L’uomo era sulla sua bicicletta quando è stato colpito dai pallini. Ferito in modo lieve, le sue condizioni non destano preoccupazioni: medicato per leggere abrasioni all’addome al pronto soccorso dell'ospedale di Terracina gli sono stati assegnati due giorni di prognosi.

Il ferito ha poi denunciato ai carabinieri quanto successo. Il 15 agosto la stessa scena si era ripetuta ad Aprilia (Roma) con un 24enne cittadino camerunese ferito in strada da alcuni piombini sparati da una finestra con un fucile.

A metà luglio invece a Latina Scalo tre ventenni avevano esploso pallini di gomma con una pistola ad aria compressa contro alcuni migranti, ferendo due giovani nigeriani. Rintracciati e identificati i responsabili sono stati denunciati per lesioni con finalità di discriminazione razziale.

Ma è da Nord a Sud che si registrano episodi simili, con una frequenza preoccupante. In provincia di Pistoia nelle scorse settimane due 13enni hanno esploso due colpi a salve con una scacciacani contro un migrante; a giugno a Napoli un 22enne maliano è stato ferito con dei pallini esplosi da un fucile da un’auto in corsa.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO