Partinico: aggressione razzista con spranghe, tra i 7 arrestati 2 donne - Video

Per l'aggressione con mazze e pietre del 15 agosto scorso

Ci sono anche due donne tra i sette arrestati per l’aggressione razzista della notte di Ferragosto sulla spiaggia di Ciammarita a Trappeto (Palermo) quando sei giovani originari del Gambia e ospiti di una comunità d’accoglienza di Partinico sono stati presi a bastonate, con spranghe di legno e di ferro.

Cinque delle persone aggredite sono minorenni. Un episodio di gratuita violenza ai danni del gruppetto di migranti che stava aspettando al Lido di Ciammarita il pulmino con l’operatrice che li avrebbe riportati in comunità.

Le vittime hanno poi denunciato l’accaduto ai carabinieri di Partinico: bastonate accompagnate da minacce e insulti razzisti, fino all’inseguimento e allo speronamento del veicolo che stava riportando i ragazzi nel centro di accoglienza e quindi ancora violenza: calci, pugni, bastonate e pietre lanciate addosso.

All’arrivo a Trappeto dell’educatrice gli indagati avrebbero urlato: "Neri di m… Dovete morire, vi ammazziamo tutti. Falli scendere che li porti in comunità tutti morti". In particolare uno degli aggressori avrebbe gridato: "Scendete, devo uccidervi tutti perché ho la pistola".

Dei sette arresti disposti dalla magistratura quattro sono ordinanze di custodia cautelare in carcere e tre ai domiciliari. Gli indagati dovranno rispondere delle accuse di lesioni e violenza privata, aggravati dalla finalità dell'odio etnico e razziale.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO