USA, l'uragano Florence provoca 18 morti in North Carolina - FOTO

L'allerta resta altissima sulle costa orientale degli USA.

È di almeno 18 persone rimaste uccise, incluso un neonato, il bilancio dell'uragano Florence che si sta abbattendo da giorni negli Stati Uniti, tra il North Carolina e parte del South Carolina. I venti fortissimi e le incessanti piogge, seppur ampiamente anticipati dalle previsioni meteo e dalle allerte lanciate dalle autorità, hanno distrutto decine di abitazioni e provocato gravi allagamenti che hanno lasciato isolati interi gruppi di abitazioni.

L'uragano ha già perso potenza ed è diventato una depressione tropicale nella giornata di ieri, mentre si sta spostando lentamente verso la costa orientale degli USA, ma è proprio in queste ore che i cittadini del North Carolina rischiano di più, come annunciato dal governatore Roy Cooper:

La tempesta non è mai stata così pericolosa. Molti fiumi si stanno ancora gonfiando e non ci si aspetta che il livello dell'acqua diminuisca prima di martedì.

Almeno due milioni di cittadini hanno già lasciato temporaneamente le proprie abitazioni in tutte le zone degli USA per cui è stata diramata l'allerta, ma questo non ha impedito diverse tragedie, non ultimo il decesso di un bimbo di tre mesi, morto quando un albero si è abbattuto sulla casa mobile in cui si trovava insieme ai genitori.

In queste ore la cittadina di Wilmington è rimasta isolata. 120 mila abitanti sono di fatto tagliati fuori dal resto del Paese e i soccorsi si stanno adoperando per trasportare acqua e viveri fino a quando la situazione non migliorerà e si potrà iniziare a ripristinare i collegamenti stradali.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO