Firenze, studentessa picchiata e violentata. La Polizia ha fermato un sospetto

morto inseguito dalla polizia napoli

Aggiornamento - La Questura di Firenze ha comunicato di avere un sospettato per lo stupro avvenuto la notte scorsa nei pressi del viadotto del Varlungo. La squadra mobile ha sottoposto a fermo un 25enne rumeno senza fissa dimora, già noto alle forze dell'ordine. Sul luogo della violenza è stato ritrovato un marsupio contenente alcuni suoi documenti. La polizia l'ha rintracciato in un palazzo abbandonato che si trova nelle vicinanze del viadotto del Varlungo.

Firenze, studentessa picchiata e violentata

Intorno all'una del mattino di oggi una studentessa di 21 anni, originaria della Mongolia, è stata brutalmente picchiata e poi stuprata nei pressi del viadotto del Varlungo a Firenze. Ad allertare la polizia è stata proprio la vittima, che ha raccontato che stava camminando su una rampa sotto il viadotto per raggiungere la casa di una amica, quando è stata avvicinata da uno sconosciuto che l'ha prima colpita con una scarica di pugni, l'ha trascinata per i capelli e quindi stuprata.

Un racconto agghiacciante che ha fatto scattare le indagini della squadra Mobile, impegnata a visionare tutti i filmati delle telecamere di sorveglianza nel tentativo di riuscire ad individuare il colpevole di questo crimine. Al vaglio c'è anche l'ipotesi che questo stupro si possa ricollegare ad un altro caso di violenza denunciato nel giugno scorso da un'altra donna di origine asiatiche, allo stesso modo violentata nei pressi del viadotto del Varlungo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO