Francia, la protesta dei 'gilet gialli' contro il caro carburante: investita e uccisa una donna

Si segnalano disagi in tutto il Paese per le manifestazioni contro l'aumento dei carburanti

FRANCIA - È iniziata nel peggiore dei modi la manifestazione dei 'gilet gialli', che hanno organizzato 1500 eventi - perlopiù blocchi stradali - in tutto il Paese per protestare contro l'aumento del costo dei carburanti. Una manifestante ha perso la vita nella Savoia, nel sud-est della Francia, investita da un auto che ha forzato un blocco. Stando alle prime ricostruzioni al volante c'era una madre che stava accompagnando la figlia in ospedale; quando la sua auto è stata circondata dai manifestanti - che hanno iniziato a battere le mani sulla vettura - la donna, in preda al panico, ha accelerato investendo ed uccidendo una delle manifestanti.

Il movimento dei 'gilet gialli' è nato sui social network - su spinta, pare, del Rassemblement national di Marine Le Pen - per protestare contro l'aumento del prezzo dei carburanti deciso dal Governo: 4 centesimi al litro per la benzina e 7 centesimi per il diesel. I 'gilet gialli' hanno deciso di organizzare dei blocchi stradali in tutto il Paese e quello nella Savoia non è stato l'unico incidente che si è registrato fino a questo momento.

Secondo quanto riportato dal ministro dell'Interno, Christophe Castaner, ci sarebbero stati altri incidenti con diversi feriti tra i manifestanti e le forze dell'ordine. Il Ministro ha per questo lanciato un appello: "Il nostro livello di preoccupazione è massimo. Abbiamo chiesto ai manifestanti di prendere tutte le misure di prevenzione e sicurezza. Il diritto a manifestare è essenziale in questo paese, bisogna proteggerlo, ma bisogna anche fare in modo che un'organizzazione minima delle manifestazioni eviti questi drammi".

Il Premier, Edouard Philippe, ha annunciato un provvedimento che include un finanziamento di 4mila euro per aiutare le famiglie in difficoltà economiche a sostituire le auto diesel più vecchie.

Oltre ai blocchi del traffico i 'gilet gialli' hanno organizzato anche le "operazioni lumaca"; automobilisti che guidano a velocità ridottissima per rallentare il traffico. Si segnalano disagi in tutto il Paese.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO