Antonio Megalizzi, oggi il funerale a Trento. C'è anche Mattarella | Video

La sua bara è stata avvolta nelle bandiere dell'Europa e dell'Italia.

Si svolgono oggi a Trento i funerali di Antonio Megalizzi, il giornalista non ancora trentenne che è rimasto vittima dell'attentato di Strasburgo per mano di Chérif Chekatt. La sera dell'11 dicembre il giovane reporter radiofonico, che si trovava nella città francese per la seduta plenaria del Parlamento europeo che seguiva per Europhonica, è stato colpito da un proiettile sparato da Chekatt. È morto il 14 dicembre dopo essere stato per giorni in coma farmacologico. Il proiettile si era conficcato alla base del cranio e non poteva essere estratto. Con lui c'era il suo amico e collega Barto Pedro Orent-Niedzielski, giornalista polacco 35enne, anch'egli colpito alla testa e morto il 16 dicembre.

La salma di Antonio Megalizzi è arrivata in Italia martedì 18 dicembre ed è stata sottoposta a TAC total body presso l'istituto di medicina legale del Gemelli, su disposizione del Pm Tiziana Cugini che sta indagando per strage e attentato con finalità di terrorismo. La TAC ha confermato che Megalizzi è morto a causa del proiettile sparato da Chekatt.

Ad accogliere il feretro martedì all'aeroporto militare di Ciampino c'era il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che sarà presente anche oggi ai funerali, oltre al governatore trentino Maurizio Fugatti. Antonio è arrivato accompagnato dal padre Domenico e dalla fidanzata Luana Moresco, mentre la madre Annamaaria e la sorella Federica erano rientrate a Trento un po' prima.

Antonio Megalizzi: funerale oggi alle 14:30


Antonio Megalizzi funerale

Il funerale di Antonio Megalizzi si svolgerà oggi alle ore 14:30 presso la chiesa di Cristo Re a Trento, in via Giacomo Bresasola, nel quartiere in cui vive la famiglia Megalizzi. Oltre a Sergio Mattarella e Maurizio Fugatti, ci saranno anche l'arcivescovo Lauro Tisi, il sindaco del capoluogo trentino Alessandro Andreatta, il rettore dell'Università di Trento Paolo Collini e non è esclusa la presenza di rappresentati del governo Conte.

La camera ardente, che è stata aperta ieri per tutto il giorno e sarà chiusa solo poco prima del funerale, ha visto un'affluenza record di cittadini che sono andati a saltare Antonio, manifestando tutta la loro vicinanza alla famiglia e sottolineando come il dolore che stanno provando i famigliari e gli amici sia impossibile da alleviare.

Intanto l'Ordine dei Giornalisti del Trentino lo ha iscritto in memoria all'Albo dei Professionisti, mentre il sito dell'Università di Trento ha aperto una sezione per raccogliere i messaggi della comunità universitaria. I suoi amici, invece, porteranno avanti il progetto di Antonio Megalizzi di una radio europea, che aiuti i giovani europei a comunicare e capirsi.

Il ministro dell'Istruzione Marco Bussetti ha assicurato al rettore Cellini il pieno sostegno al progetto ideato da Antonio e i suoi colleghi. Sulla bara di Antonio sono state apposte sia la bandiera italiana, sia quella europea, inoltre da ieri sera è stata proiettata su Palazzo Pretorio, al posto dei giochi di luce natalizi, l'immagine "Antonio, l'europeo" realizzata da Mauro Biani.

Durante i funerali i mercatini di Natale a Trento resteranno chiusi, dalle 14 alle 16, le bandiere saranno a mezz'asta, mentre il mercato settimanale sarà spostato a venerdì. Sempre dalle 14 alle 16 sarà sospesa ogni vendita e somministrazione su suolo pubblico nel centro storico. Il mercato dell'artigianato di piazza D'Arogno e il mercato in via Cardinal Morone, saranno chiusi per tutto il giorno.

Foto © Pagina Facebook In Memoria di Antonio Megalizzi

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO