Un altro bambino migrante muore sotto la custodia della polizia americana

Un bimbo di 8 anni del Guatemala è morto sotto la custodia della polizia di frontiera americana. Il minore era stato fermato dopo aver passato illegalmente il confine Messico-USA. È il secondo bambino migrante morto in meno di un mese dopo essere stato preso in custodia dalle autorità statunitensi.

L’8 dicembre una bambina sette anni, pure originaria del Guatemala, era morta di disidratazione e shock setticemico (secondo i medici ma i risultati dell’autopsia non sono ancora noti) dopo essere stata arrestata dal Border Patrol. Con il padre e un gruppo di altri migranti aveva attraversato il confine messicano entrando negli Stati Uniti per finire poi sotto la custodia della polizia di frontiera.

Morto nel giorno di Natale

Il bambino di 8 anni è invece morto nel giorno di Natale al Gerald Champion Regional Hospital di Alamogordo, nel Nuovo Mexico. L’Agenzia americana per la sicurezza delle frontiere ha spiegato che il piccolo alla vigilia di Natale mostrava i sintomi di "una possibile malattia".

Portato in ospedale, inizialmente gli era stato diagnosticato un semplice raffreddore ma poi la febbre era salita a 40. Nonostante questo, dopo 90 minuti sotto osservazione è stato dimesso con una cura a base di ibuprofene e amoxicillina.

Durante la notte le condizioni del bambino si sono aggravate, ha iniziato a vomitare e la polizia che lo aveva in custodia lo ha riportato di nuovo nell’ospedale di Alamogordo, quando ormai era troppo tardi. Il minore è morto dopo la mezzanotte.

Autorità Guatemala chiedono indagine chiara

Ora il governo del Guatemala, come riferisce l’Agi, chiede agli USA un’indagine "chiara" che appuri le cause del decesso del bambino mentre le autorità guatemalteche attendono di capire ancora con esattezza le circostanze della morte della bimba di 7 anni deceduta nel giorno dell’Immacolata, dopo l’arresto da parte del Border Patrol, nell’ospedale pediatrico di El Paso in Texas.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO