Il Giappone riprenderà la caccia alla balene a scopi commerciali

Il Governo di Tokyo ha annunciato che uscirà dall'International Whaling Commission

Il Giappone è pronto a riprendere la caccia alle balene a scopo commerciale, sospesa ufficialmente nel 1988. Negli ultimi 30 anni il Paese del Sol Levante ha consentito solo la caccia a scopo di ricerca scientifica, una scappatoia che le ha permesso di rispettare la moratoria dell'International Whaling Commission (La Commissione internazionale per la caccia alle balene).

La decisione ha causato lo sdegno delle associazioni animaliste e ambientaliste. Sam Annesley, direttore esecutivo di Greenpeace Japan, ha ovviamente mostrato tutta la sua indignazione per questa decisione miope: "La dichiarazione di oggi non è al passo con la comunità internazionale, per non parlare della protezione necessaria per la salvaguardia e il futuro dei nostri oceani e di queste maestose creature. Il governo del Giappone deve agire con urgenza per conservare gli ecosistemi marini, piuttosto che riprendere la caccia commerciale".

Nello scorso mese di settembre, durante il vertice annuale dell'IWC in Brasile, il Giappone aveva proposto di revocare il divieto per scopi commerciali. La sua proposta è stata respinta e il Giappone ha deciso di abbandonare la Commissione per riprendere la caccia. Secondo il Governo di Tokyo 30 anni dovrebbero essere stati sufficienti per consentire alle specie di balene in via di estinzione di "rigenerarsi"; una considerazione in realtà priva di fondamento scientifico.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO