Brescia, neonato muore in ospedale: Grillo invia gli ispettori

Si tratta del terzo decesso in una settimana

Un neonato prematuro è morto nella giornata di sabato a Brescia. Il piccolo, nato il 4 dicembre scorso, era ricoverato in terapia intensiva presso gli Spedali Civili e, a causa di un'infezione, lo scorso 29 di dicembre aveva accusato uno choc settico. Si tratta del terzo decesso in una settimana nello stesso reparto, motivo per il quale sembra scontata l'apertura di un'indagine da parte della magistratura. La madre del piccolo ha rilasciato una dichiarazione al 'Giornale di Brescia', proprio per accendere i riflettori su questa triste vicenda: "Vogliamo la verità, non attacchiamo nessuno ma vogliamo capire come sia accaduto".

Domani mattina verrà eseguita l'autopsia sul corpo del neonato, alla ricerca delle precise cause della morte. La scorsa estate il reparto di terapia intensiva degli Spedali era stato chiuso proprio per un'infezione batterica, che aveva causato la morte di un altro neonato.

Trattandosi del terzo decesso in una settimana è ovviamente scattato l'allarme, che ha costretto i vertici degli Spedali a emettere una nota: "Non sussiste alcuna relazione tra i tre eventi. Si tratta di decessi subentrati a breve distanza l'uno dall'altro, nell'arco di una settimana, ma i quadri clinici rimandano a condizioni di malattia differenti e non appaiono correlati".

Secondo l'ospedale bresciano, dunque, sarebbe da escludere che le circostanze dei tre decessi si possano ricondurre ad un focolaio infettivo. La morte del piccolo Marco - così si chiamava il neonato - è "riconducibile alle complicanze di una grave infezione sistemica (sepsi) di origine ancora indeterminata, nonostante i molteplici esami microbiologici eseguiti. L'evento merita pertanto chiarezza, e sarà oggetto di indagine da parte delle autorità competenti, con la piena collaborazione dell'ospedale".

L'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, ha espresso il proprio cordoglio e quello di tutta la Giunta alle famiglie dei tre neonati deceduti, annunciando di aver già dato mandato all'Ats di Brescia di "disporre una commissione d'inchiesta regionale al fine di avviare tutti i controlli necessari per accertare le cause dei tre decessi".

Anche la Ministra della Salute, Giulia Grillo, ha annunciato un'ispezione: "È necessario fare chiarezza per capire se ci sia correlazione tra i diversi casi. Proprio per questo sto inviando gli ispettori del ministero per andare a fondo della questione". Sul posto sono già intervenuti i carabinieri dei Nas per raccogliere elementi utili.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO