Brescia, operaio rapito: pista passionale

sequestro operaio gavardo

17 gennaio 2018 - Le indagini sull’operaio di 45 anni sequestrato a Gavardo nel bresciano avrebbero imboccato la pista passionale. L’uomo è stato rapito martedì notte e il presunto sequestratore è un cittadino straniero di origine marocchina di 37 anni (non di 27 come si era detto nell’immediatezza dei fatti).

Il rapitore sarebbe armato di pistola, arma con cui avrebbe costretto l’operaio a salire sulla sua auto per poi sparire nei boschi tra Gavardo e Villanuova sul Clisi. Si parla di motivi passionali perché il sequestratore sarebbe convinto che sua moglie e l'operaio avessero intrecciato una relazione.

Operaio rapito nel bresciano, giallo a Gavardo

16 gennaio 2018 - Giallo a Gavardo in provincia di Brescia per il denunciato rapimento di un operaio di 45 anni. L'uomo sarebbe stato sequestrato nei pressi del suo luogo di lavoro la scorsa notte. A compiere il rapimento sarebbe stato un cittadino straniero di 27 anni di origine nordafricana secondo quanto riferiscono alcune fonti locali.

Ad avvisare le forze dell'ordine del sequestro sarebbe stato un collega dell'operaio. I carabinieri hanno subito avviato le indagini e le ricerche dell'uomo scomparso sono andate avanti per tutto il giorno concentrandosi nei boschi della zona di Gavardo.

Il sequestratore sarebbe armato di pistola e secondo chi indaga il rapimento non sarebbe stato fatto a scopo di estorsione: l'operaio sarebbe stato obbligato a salire nell'auto del rapitore sotto la minaccia della pistola, quindi la vettura si sarebbe allontanata nei boschi sopra il lago di Garda.

Si tratterebbe quindi di un sequestro di persona dal movente anomalo. Gli investigatori mantengono il massimo riserbo sulla vicenda.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO