Migranti, naufragio al largo di Tripoli. I sopravvissuti: "C'erano 120 persone a bordo"

naufragio libia

Il bilancio del naufragio avvenuto ieri al largo della Libia è ancora tutto da definire. In un primo momento i soccorritori avevano parlato di un gommone con a bordo almeno 20 persone, ma in queste ultime ore i tre superstiti portati ieri all'ospedale di Lampedusa - due cittadini sudanesi e un gambiano - hanno raccontato all'Organizzazione internazionale per le migrazioni che a partire dalla Libia giovedì notte erano state circa 120 persone a bordo dello stesso gommone.

La tragedia avrebbe avuto inizio circa dieci ore dopo la partenza, quando il gommone avrebbe iniziato a sgonfiarsi e le persone a cadere in acqua. Lo ha riferito Flavio Di Giacomo, portavoce Oim in Italia:

I superstiti sono rimasti a galla intorno alle 3 ore, così hanno indicato anche se la percezione del tempo in quelle situazioni è sempre molto vaga. A bordo c'erano soprattutto migranti dell'Africa occidentale subsahariana. Dieci donne tra cui una ragazza incinta e due bambini di cui uno di soli due mesi.

Al momento nessun altro superstite è stato rinvenuto nella zona in cui il gommone è affondato. Le ricerche sono proseguite per tutta la notte, senza successo.

Migranti, naufragio al largo di Tripoli: 3 morti e oltre 15 dispersi

È di almeno 3 morti accertati e 3 persone in gravi condizioni il bilancio di un nuovo naufragio avvenuto nel pomeriggio di oggi al largo della costa di Tripoli, nella zona SAR libica. A lanciare l'allarme è stato un pattugliatore della Marina Militare italiana, che ha notato un gommone in precarie condizioni di galleggiabilità a circa 50 miglia a nord di Tripoli.

A bordo del gommone, partito ieri sera dalla Libia, c'erano circa 20 persone e il pattugliatore P72, a corto di carburante, non ha potuto far altro che lanciare due zattere Coastal ed attendere la corretta apertura delle stesse prima di lasciare l'area e allertare altri soccorsi.

Ad intervenire successivamente è stato un elicottero della nave Duilio della Marina Militare, che tornato in zona è riuscito a soccorrere tre migranti - uno in mare e altri due, in stato di ipotermia, sulle zattere lanciare qualche ora prima - e a trasferirli d'urgenza presso l'ospedale di Lampedusa, dove sono ora ricoverati in gravi condizioni.

Lo stesso elicottero ha confermato il decesso di almeno tre persone, mentre tutti gli altri migranti a bordo del gommone sarebbero dispersi. Un mercantile libico è stato dirottato sul luogo della tragedia per aiutare nelle ricerca di eventuali superstiti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO