Incendio aeroporto di Ciampino, voli dirottati a Fiumicino

Lo scalo ha riaperto (agli atterraggi) alle ore 10: non ci sono feriti o intossicati

Aggiornamento 20 febbraio 2019 - A seguito dell’incendio scoppiato ieri mattina in un locale dell’aeroporto di Ciampino, oggi i voli che erano in partenza o in arrivo presso il secondo aeroporto capitolino sono stati dirottati sullo scalo di Fiumicino. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo per il reato di incendio colposo a carico di ignoti. Enac e Asl hanno bloccato i voli di linea su Ciampino in mancanza delle necessarie autorizzazioni sulla qualità dell’aria.

Roma, incendio nell'aeroporto di Ciampino

ROMA, 19 febbraio 2019 - L'aeroporto di Ciampino è stato evacuato poco prima delle 8 di questa mattina a causa di un incendio che si è sviluppato nell'area sottostante al 'duty free'. Tutti i passeggeri pronti all'imbarco sono stati costretti a spostarsi in un piazzale esterno, consentendo così ai vigili del fuoco di spegnere l'incendio in breve tempo. Grazie alla prontezza del personale della sicurezza nessuno ha riportato conseguenze.

L'incendio ha però costretto lo scalo a bloccare la partenza e l'arrivo degli aerei, sette dei quali sono stati dirottati su Fiumicino. Solo intorno alle 10 lo scalo è stato riaperto per quanto riguarda gli atterraggi, mentre resta ancora chiusa l'area dedicata alle partenze, più vicina al luogo dell'incendio.

Per il momento, come ha spiegato in una nota Aeroporti di Roma, "resta ancora interdetta solo la zona delle partenze, in seguito all'odore di fumo proveniente da un'area interrata utilizzata come magazzino e in gestione alla ditta esterna Ecofast. Il principio di incendio è stato spento dai vigili del fuoco in meno di un minuto".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO