Napoli: bimbo vestito da deportato nel lager per Carnevale

napoli carnevale bimbo deportato

Sta sollevando un vespaio di polemiche la decisione di una mamma di Napoli che ha scelto un travestimento quantomeno singolare per il Carnevale del proprio figlio. La signora ha infatti pensato “vista la somiglianza” (dice lei), di vestire il proprio bimbo da deportato in un lager nazista. La foto del bambino così vestito è stata pubblicata su Facebook e segnalata dal consigliere regionale Francesco Borrelli e dallo speaker radiofonico Gianni Simioli, che hanno così aumentato l’effetto virale dello scatto.

Testa rasata, pigiama a righe e numero di riconoscimento esattamente come le vittime dell’olocausto, il bimbo è stato presto preso di mira, ma soprattutto la sua mamma, accusata di aver scelto un travestimento vergognoso, oltre che di aver esposto il proprio figlioletto - che non ha alcuna colpa - ad essere oggetto di dure critiche. Per nulla intimorita dalle polemiche, però, la mamma del piccolo ha replicato sempre a mezzo Facebook, sostenendo che con la sua decisione non intendeva offendere nessuno, trattandosi solo di una caricatura. “Ogni tanto ve la potete fare una risata, non si paga niente e fa bene al cuore”, aggiunge la signora.

napoli bimbo deportato lager post facebook

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO