Roma, fugge dai domiciliari e si fa arrestare: troppi litigi con la compagna

domiciliari arresto liti

Roma - Decisione a dir poco “singolare” da parte di un 29enne disoccupato della capitale, che ha deciso di evadere dai domiciliari per farsi arrestare dai carabinieri della stazione San Basilio. Secondo quanto riferisce la free press Leggo, il ragazzo si è presentato spontaneamente in caserma nella giornata di martedì chiedendo di essere arrestato perché non voleva più scontare la pena per spaccio ai domiciliari: "troppi litigi con la mia compagna", ha dichiarato ai militari. A quel punto, i carabinieri non hanno potuto fare altro che trattenerlo in caserma. Dopo il rito direttissimo, il 29enne è stato accontentato e trasferito presso il carcere di Rebibbia.

Secondo la ricostruzione della stampa locale, dopo l’ennesimo litigio con la compagna, martedì mattina il disoccupato ha lasciato la sua abitazione, risultando irreperibile al controllo dei carabinieri. I militari non hanno però impiegato molto tempo a rintracciarlo, poiché è stato lui stesso a presentarsi in caserma.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO