Ancona, incidente sulla piattaforma dell'Eni: localizzato il corpo dell'operaio

piattaforma petrolifera

È stato localizzato a circa 70 metri di profondità il corpo senza vita dell'operaio di 63 anni, dipendente dell'Eni, rimasto intrappolato nella gru caduta in mare questa mattina dalla piattaforma petrolifera al largo di Ancona. Tre sommozzatori dei vigili del fuoco di Ancona sono scesi in profondità e hanno localizzato la vittima, senza però riuscire a riportarla in superficie.

Le operazioni di recupero sono ancora in corso e potrebbero concludersi nel giro di qualche ora. Intanto i due operai rimasti feriti - si trovavano a bordo dell'imbarcazione colpita dalla gru - sono stati trasportati d'urgenza all'ospedale Torrette di Ancona in elicottero. I due, di 48 e 53 anni, erano coscienti al loro ricovero in ospedale e uno dei due è già stato dichiarato fuori pericolo.

Ancona, incidente sulla piattaforma petrolifera dell'Eni

Incidente questa mattina sulla piattaforma petrolifera dell'Eni a circa 60 chilometri dalla costa marchigiana, tra Ancora e Pesaro. A fornire una ricostruzione dell'accaduto è stata la stessa società che gestisce l'impianto, secondo la quale una gru si sarebbe staccata dalla struttura mentre stava effettuando delle operazioni di carico ed è finita in mare colpendo l'imbarcazione giunta per il rifornimento, di proprietà della Bambini s.r.l.

Due persone che si trovavano a bordo dell'imbarcazione sono rimaste ferite, mentre l'operatore della gru caduta in acqua risulta al momento disperso. In suo soccorso, nonostante la piattaforma si trovi in acque internazionali, sono giunti i mezzi della guardia costiera di Ancona e la Capitaneria di Porto sta facendo convergere nell'area tutti i mezzi che si trovano nei paraggi.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO