Milano, fermata baby gang. Il giudice: "Molta ferocia per 5 euro. Agivano come un branco"

Cinque ragazzini vanno dritti in carcere, altri quattro in comunità.

Arrestata baby gang a Milano - Abbiategrasso-Navigli

Nella zona Navigli-Abbiategrasso è stata fermata una baby gang formata da nove ragazzini di età compresa tra i 16 e i 17 anni, colpevoli di rapine ed estorsioni (undici accertate, ma forse sono di più) ai danni di loro coetanei. Cinque di questi piccoli delinquenti vanno dritti nel carcere Beccaria, mentre altri quattro vanno in una comunità di recupero.

Nel prendere la sua decisione il giudice per le indagini preliminari del tribunale dei minori di Milano ha sottolineato che i ragazzini agivano con "particolare ferocia" e "come un vero e proprio branco" anche quando i bottini erano di poca importanza, come un cappellino o 5 euro. Agivano soprattutto contro loro coetanei, ma non avevano paura di colpire anche persone più grandi di loro.

Le vittime venivano circondate, mentre passeggiavano sui Navigli a Milano, e costrette con minacce e percosse a dare loro i cellulari e i soldi che avevano. Poi i delinquenti sparivano velocemente nella folla. Tutti e nove i ragazzini della baby gang sono italiani e residenti ad Abbiategrasso e dintorni. In cinque mesi hanno messo a segno almeno undici rapine. Si sono conosciuti a scuola, proprio ad Abbiategrasso e spesso colpivano anche lì.

L'indagine è cominciata lo scorso ottobre e ora finalmente sono stati presi tutti i componenti del gruppetto, arrestati dai Carabinieri di Abbiategrasso. Sono state raccolte denunce e testimonianze dettagliate dalle quali è emerso che il branco si muoveva seconda una "precisa pianificazione" e una "consolidata esperienza criminale".

Il gip ha spiegato che il loro obiettivo, durante le aggressioni, era di "ingenerare nelle vittime, in molti casi coetanei spesso conosciuto, paura, smarrimento e sgomento". Ora sono accusati di percosse, lesioni, minacce, rapine ed estorsioni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO