Ethiopian Airlines: il racconto del passeggero greco che ha perso il volo precipitato

Antonis Mavropoulos ha tardato due minuti e ha perso l'aereo.

Passeggero greco Ethiopian Airlines che ha perso il volo precipitato

Sembra la trama di un film, invece è tutto vero e Antonis Mavropoulos è vivo per raccontarlo. La sua è stata una disavventura che si è trasformata in quello che lui stesso ha definito "il mio giorno fortunato". Ieri, infatti, 10 marzo 2019, sul Boeing 737 Max dell'Ethiopian Airlines che è precipitato sue minuti dopo il decollo, ci sarebbe dovuto essere anche lui, era il 158° passeggero in lista, ma per due minuti di ritardo non è riuscito a salire ed è stata la sua fortuna.

Condividendo la foto del biglietto, Antonis Mavropoulos ha raccontato di essersi innervosito moltissimo per aver perso il volo. Non lo hanno fatto salire perché ha tardato a recuperare la valigia dal precedente volo, quello con cui era da poco arrivato ad Addis Abeba, altrimenti, ha detto lui stesso, lo avrebbero fatto imbarcare, ma per mettere il bagaglio in stiva sarebbero serviti una quarantina di minuti e dunque non era possibile aspettare così tanto.

È rimasto a terra, deluso e nervoso, il personale dell'aeroporto gli ha fatto prima sapere che avrebbe potuto prendere il volo successivo, ma poco dopo gli hanno detto che non era più possibile e lì per lì si è arrabbiato, al punto da non credere neanche che fossero vere le loro scuse.

Invece poi ha scoperto che era tutto vero, il volo che avrebbe dovuto prendere era precipitato, tutti gli altri 157 passeggeri erano morti e lui era sopravvissuto per quei due minuti di ritardo.

Il destino ha voluto fargli un regalo e lui ha potuto raccontare la sua storia su Facebook, una volta atterrato a Nairobi, perché poi è riuscito ad arrivare a destinazione. Ha scritto che è la prima volta che è così felice di scrivere un post e che è grato di vivere.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO