'Revenge P0rn', casi in forte aumento. La Polizia Postale: "denunciate"

La polizia di stato chiede collaborazione

Il fenomeno del 'revenge p0rn' è purtroppo in forte crescita. Solo nel 2018 sono stati 940 i casi segnalati alla Polizia Postale, che però è consapevole del fatto che molto spesso le persone preferiscano non denunciare "per vergogna o per paura" cedendo così a ricatti di vario genere. Si tratta di un fenomeno disgustoso, sicuramente legato alla diffusione degli smartphone che consentono di realizzare foto e video in qualsiasi momento senza riflettere attentamente su quello che si sta facendo.

Troppo spesso capita che dopo una rottura uno dei componenti della coppia - molto più spesso il partner maschile - decida di condividere scatti e filmati realizzati in momenti di intimità allo scopo di umiliare e/o ricattare l'ex. Senza dimenticare chi finisce sotto ricatto da parte di sconosciuti dopo video-chat o scambi di foto imprudenti. Il 'revenge p0rn' è riconosciuto come reato in Germania, Israele e Regno Unito e in molti degli Stati degli Usa. In Italia, invece, non esiste ancora una legge specifica per punire questa condotta. Al momento ci sono solo delle proposte di legge sul tavolo, come quella della senatrice Elvira Lucia Evangelista del Movimento 5 Stelle.

Questo problema impegna fortemente gli investigatori della Polizia Postale. Per le forze dell'ordine si tratta di "un fenomeno molto preoccupante", che può incidere sulla psiche delle persone che vedono violata la propria privacy, come capitato ad esempio a Tiziana Cantone che si è tolta la vita il 13 settembre del 2016.

Bisogna fare molta attenzione anche perché spesso capita che le foto e i video continuino a circolare attraverso i programmi di messaggistica dopo l'eliminazione dalla rete. Sarebbe quindi il caso di difendersi da possibili ricatti evitando di inviare o realizzare foto e filmati destinati a persone delle quali non si ha la piena fiducia, condizione spesso comunque non sufficiente a mettersi totalmente al riparo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO