Afghanistan: il mediatore di Emergency accusato di concorso in omicidio?

hanefi.jpg

Non c'è pace per Emergency. L'ultima novità nella lunga e complessa vicenda del caso Mastrogiacomo, infatti, è che "il mediatore di Emergency che ha negoziato il rilascio di Daniele Mastrogiacomo in Afghanistan, ora è accusato di concorso in omicidio.

Secondo quanto stabilito dai servizi segreti afghani, sarebbe stato lui a consegnare ai talebani, Adjmal Nashkbandi, l'interprete sgozzato dai terroristi venti giorni dopo la liberazione di Daniele (Corriere della Sera). Ecco la risposta di Emergency, in un comunicato stampa.

Nel frattempo, come sta reagendo la Rete? Per Aquila nella notte è un'accusa grottesca, Pensieri in libertà sostiene la campagna simbolica per la raccolta delle chiavi in favore di Ramatullah, Marnie difende Gino Strada.

Ecco altri spunti interessanti per capire:

- Emergency lascia l'Afghanistan: la controversa figura di Gino Strada (Visti da Lontano)
- Karzai contro Emergency o viceversa?  (Libero Pensiero)
- Tra Emergency e Italia la storia delle storie d'amore (Roma 2011)
- Emergency era l'intelligence di D'Alema? (Pulce di Voltaire)

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO