Napoli, anziana legata e uccisa in casa: due arresti, caccia agli altri complici

Il cadavere della donna era stato ritrovato dal figlio nel loro appartamento di via Santa Lucia ai Filippini, nel quartiere Gianturco

Sono stati arrestati due dei presunti responsabili della morte di Stefanina Fragliasso, la donna di 76 anni trovata legata e imbavagliata sul letto di casa, a Napoli, il 25 marzo scorso. In manette sono finiti una donna italiana e un cittadino romeno, con l’accusa di concorso in omicidio e rapina.

I due secondo gli investigatori hanno avuto dei complici, tra cui l'autore materiale dell’omicidio dell’anziana donna. Le indagini proseguono.

Napoli, anziana trovata morta legata e imbavagliata

NAPOLI, 25 marzo 2019 - Una donna di 76 anni, Stefania Fragliasso, è stata ritrovata senza vita nella sua casa sita al terzo piano di uno stabile in via Santa Lucia ai Filippini 176. Il corpo senza vita è stato ritrovato sul letto matrimoniale, dove la donna è stata legata ed imbavagliata. A rinvenire il corpo della donna sono stati il figlio ed il marito, rientrati in casa dopo circa un'ora e 30 minuti trascorsi fuori per delle commissioni. Stando ai primi rilievi nell'appartamento non ci sarebbero segni di effrazione.

Lo stato dell'appartamento, messo a soqquadro, lascia immaginare che si sia trattato di una rapina finita male. Sul viso della donna c'erano i segni di uno o più pugni, come ha riferito da una vicina di casa entrata nell'abitazione poco prima dell'arrivo delle forze dell'ordine.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO