Genova, incendio nella notte a Cogoleto

Il governatore Toti: "Dodici ettari in fiamme, grazie ai volontari e ai Vigili del fuoco"

Aggiornamento - L'incendio di Cogoleto è "sotto controllo". Ad annunciarlo è stato Matteo Salvini con un tweet dal Centro operativo dei Vigili del Fuoco al Viminale.


Anche la viabilità è tornata alla normalità perché, come ha riferito da Toti, sono state riaperte entrambe le carreggiate della A10. Il Governatore ha inoltre annunciato che "la stima dei danni non sarà leggera". I vigili del fuoco sono ancora al lavoro per mettere in sicurezza la zona, così come la Protezione Civile: "Oggi la situazione è migliorata, i Canadair hanno fatto il loro lavoro. L'elicottero sta ancora lavorando e i Vigili del fuoco stanno bonificando il terreno. Intanto stiamo cercando una sistemazione per coloro che non potranno rientrare nelle case".

Incendio nella notte a Cogoleto

Notte di paura a Cogoleto, piccolo comune della città metropolitana di Genova noto per aver dato i natali a Cristoforo Colombo. Intorno alle ore 23 di ieri sera è divampato uno spaventoso incendio boschivo che, spinto da forti raffiche di vento, ha bruciato 12 ettari di bosco in poche ore. Le fiamme sono arrivate a ridosso delle case, costringendo i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile a disporre l'evacuazione di diverse abitazioni - i cui residenti, circa 70 persone, sono stati accolti in una scuola Media - oltre alla chiusura della A10 tra i caselli di Arenzano e Varazze.

Sul luogo dell'incendio sono intervenuti i pompieri di Genova, La Spezia, Massa e Piacenza, oltre ad un buon numero di volontari. Con il vento che soffiava a quasi 100km orari, il fumo ha presto invaso l'Aurelia e i lapilli hanno creato diversi piccoli punti di fuoco minori. Alle prime luci dell'alba si sono alzati in volo anche i Canadair per aiutare a spegnere l'incendio.

I Vigili del fuoco sono ancora al lavoro per domare le fiamme. L'autostrada A10 per il momento è stata riaperta in un solo senso di marcia, verso Savona.

Il Governatore Toti ha parlato della natura dell'incendio: "Bisogna pensare a pene assai severe per chi con le sue azioni mette a rischio la nostra natura, le nostre proprietà e soprattutto le vite umane. Spero che il rogo non sia stato doloso, ma temo che lo sia"..

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO