Suora indagata per maltrattamenti: costringeva 12enne a fare i bisogni nei pantaloni

suora maltrattamenti

Una suora di Frosinone è stata iscritta nel registro degli indagati: l’accusa nei suoi confronti è di maltrattamenti sui minori e abuso dei mezzi di correzione. Secondo quanto riferisce “Il Messaggero”, la religiosa è accusata di aver inferto schiaffi e spintoni ad un bambino di 12 anni, costretto per punizione anche a farsi la pipì e a defecare nei pantaloni, poiché rinchiuso in uno stanzino. I fatti risalirebbero al 2016, ma sono divenuti di dominio pubblico solo oggi.

Tre anni fa, racconta il quotidiano laziale, i genitori del 12enne avevano ricevuto dei sussidi da parte di istituzioni che si occupavano di famiglie disagiate. Tra questi supporti c’era anche la possibilità di far seguire il figlio da una casa-famiglia gestita dalle suore e sita alla periferia di Frosinone. Qui il ragazzo veniva accompagnato dopo la scuola poiché aveva la possibilità di pranzare e fare i compiti, se non addirittura cenare e rimanere per dormire in alcuni casi.

Rientrato a casa, un giorno la madre si è accorta che il figlio presentava lividi sulle braccia e sulle gambe e chiedendo spiegazioni ha spinto il 12enne a raccontare tutto. Dal racconto del minore sono emerse tutte le angherie cui è stato sottoposto nella casa-famiglia. Schiaffi, spintoni e umiliazioni di ogni sorta, come quella di essere rinchiuso in uno stanzino e costretto a urinare e defecare nei pantaloni non potendo andare in bagno. Ne è scattata una denuncia tramite l’avvocato Cristhian Alviani, ma intanto la suora indagata ha deciso di svestire l’abito monacale e di trasferirsi in altro luogo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO