"Veneti fannulloni": causa milionaria contro una turista

veneti fannulloni alluvione

Utilizzò parole sprezzanti per definire le popolazioni venete colpite dall’alluvione tra fine ottobre e inizio novembre 2018, ora una turista bresciana rischia una causa da un milione di euro. Su Facebook la signora aveva definite "fannullone e assistenzialiste" le popolazioni del Bellunese colpite dal ciclone Vaia, che distrussero interi boschi della zona e crearono ingenti disagi alle famiglie. Ebbene, il sindaco di Rocca Pietore, Andrea De Bernardin, dopo aver valutato attentamente la questione ha deciso di procedure nei confronti della donna (che aveva avuto anche parole pesanti nei confronti del governatore Zaia) sia con una querela penale sia con una causa civile per diffamazione.

La richiesta danni nei confronti della “leonessa da tastiera” è di 1 milione di euro. "Ritengo - ha spiegato il sindaco De Bernardin - che siano le punizioni giuste per un leone da tastiera contro cittadini in ginocchio per un evento che è stata una vera e propria catastrofe ambientale".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO