Video: la madre del boss della 'ndragheta che prende ordini dal figlio in carcere. Ora arrestata anche lei

Decapitato il clan dei piscopisani.

Il clan dei piscopisani, così chiamato perché ha la sua base operativa nella frazione Piscopio di Vibo Valentia, è stato decapitato grazie a un'imponente operazione delle forze dell'odine che ha coinvolto più di 200 poliziotti in tutta Italia, da Vibo a Palermo, da Reggio Calabria a Bologna, da Roma a L'Aquila, da Livorno ad Alessandria, fino a Prato, Brescia, Nuoro, Udine e Milano.

Le accuse sono varie, dall'estorsione al danneggiamento e rapina, detenzione e porto illegale di armi ed esplosivi, intestazione fittizia di beni, lesioni pluriaggravate, traffico e spaccio i droga, tutto aggravato dal metodo mafioso.

Tra le 31 persone arrestate c'è una donna di 61 anni, che sia chiama Immacolata Fortuna ed è la madre di Rosario Fiorillo, uno dei boss di Piscopio, che svolgeva il ruolo di messaggera: andava a trovare il figlio nel carcere di massima sicurezza cui è detenuto, portandogli anche il nipotino, e nel frattempo prendeva ordini da lui, da riportare ai suoi uomini ancora a piede libero. Nel video in alto potete vedere un colloquio tra la donna e il figlio e il loro scambi più o meno in codice.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO