Nuova Zelanda, arrestato a Christchurch uomo con munizioni e bomba

arrestato con bomba e munizioni christchurch nuova zelanda

Un 33enne è stato arrestato a Christchurch in Nuova Zelanda dopo che la polizia aveva trovato una bomba artigianale e delle munizioni in un immobile abbandonato della città, teatro il 15 marzo scorso degli attentati messi a segno contro due moschee da un’unica persona, attacchi che hanno provocato una strage, con 50 vittime.

Una volta evacuata la zona, la polizia ha ricordato che dopo l’arresto anche l'autore della strage nelle moschee, l’australiano Brenton Tarrant, di 29 anni, venne trovato con due esplosivi artigianali, armi e munizioni nell’auto.

Se il ritrovamento del pacco sospetto e l'arresto di oggi siano ricollegabili agli attentati del 15 marzo non è ancora chiaro, la polizia sarebbe intervenuta a seguito di una segnalazione, senza fornire per ora ulteriori dettagli.

Scattato l’allarme un cordone di sicurezza ha cinto il quartiere di Phillipstown dove sono giunti gli artificieri e dove le case più vicine all’immobile in cui è stato trovato il pacco-bomba sono state evacuate. Intorno alle 18 ora locale, le 8 in Italia, il pacco è stato messo in sicurezza dagli artificieri.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO