Muratore muore sul lavoro a Piacenza dopo incidente nel giorno del Primo Maggio

Il lavoratore 50enne bergamasco è stato schiacciato da un blocco di cemento.

Operaio morto Parma

Proprio nel giorno della Festa del Lavoro un muratore è morto in seguito a un gravissimo incidente avvenuto mentre lavorava in una azienda agricola a Cortemaggiore, in provincia di Piacenza. L'uomo, un 50enne bergamasco, è stato travolto da un blocco di cemento mentre eseguiva la demolizione di una struttura. È stato trasportato con l'eliambulanza all'Ospedale Maggiore di Parma dopo che i vigili del fuoco e i medici del 118 lo avevano liberato dal peso della trave, ma era già in condizioni disperate e le conseguenze dello schiacciamento lo hanno poi portato alla morte durante la notte in ospedale. Anche un collega che era con lui è rimasto ferito, ma in modo meno grave.

Invece a Gragnano, in provincia di Napoli, due operai sono caduti dal quinto piano, ma sono finiti sul balcone di un'abitazione del secondo piano. La caduta è dovuta al cedimento di un elevatore che stavano usando per raggiungere la sommità di un'impalcatura montata sulla facciata di un palazzo che stavano ristrutturando. I due sono stati portati all'ospedale di Castellammare di Stabia e sono sotto osservazione, ma fortunatamente le loro condizioni non sembrano gravi.

Proprio ieri i sindacati, durante le manifestazioni per il Primo Maggio avevano chiesto più sicurezza sul lavoro, come succede ormai da molti anni, ma, come è evidente, non ci sono ancora cambiamenti sostanziali.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO