Savona: arrestato medico, violentata minore durante una visita

medico violenta minore

La Squadra mobile di Savona ha arrestato un medico di 63 anni con l’accusa di violenza sessuale. La vittima sarebbe una ragazza minorenne, della quale il dottore avrebbe abusato durante una visita domiciliare. L’arresto è avvenuto nelle prime ore della mattina, su ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal gip del tribunale di Savona. Al medico, inoltre, è contestata l'aggravante di abuso di autorità: la minore sarebbe stata costretta a subire atti sessuali durante lo svolgimento della sua attività professionale.

Gli uomini della squadra mobile hanno posto le manette ai polsi di Michele Giugliano, neurologo in pensione da circa 18 mesi, ma con un passato da dirigente medico all'ospedale San Paolo di Savona. Secondo quanto riporta l’Ansa, il medico avrebbe abusato di una ragazza di 16 anni durante una visita a domicilio. Durante la stessa visita, il dottore ha convinto la madre ad allontanarsi dalla stanza, dopodiché ha fatto spogliare la minore e l’avrebbe molestata.

Dopo la visita “anomala”, però, la ragazza ha raccontato tutto alla madre, già insospettita da una precedente visita del medico. Il professionista, infatti, nel primo caso aveva tolto il reggiseno alla ragazza, senza però andare oltre. Dopo aver cambiato medico, è stato proprio lui a denunciare il tutto, poiché il predecessore, dopo aver ascoltato i racconti della paziente, avrebbe sottoposto la ragazza a “terapie” non necessarie. Le parole del capo della Squadra mobile di Savona, Rosalba Garello:

"È stato il neuropsichiatra che ha preso in cura la ragazza a denunciarci l'episodio così abbiamo ascoltato la giovane in audizione protetta e abbiamo raccolto la sua testimonianza che abbiamo confrontato con quanto detto al medico. Fatti ulteriori verifiche abbiamo chiesto l'arresto".

Il medico arrestato è stato trasferito in una cella del carcere di Pontedecimo a Genova.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO