Casal Bruciato: la procura indaga per istigazione all'odio razziale

Molti problemi per i commercianti del quartiere.

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine per il reato di propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale per quanto è avvenuto nei giorni scorsi a Casal Bruciato con le proteste contro una famiglia rom assegnataria di una casa popolare. È stata depositata una prima informativa della Digos e per ora il fascicolo è aperto contro ignoti, anche se le autorità stanno analizzando i video e non dovrebbero avere troppe difficoltà a identificare i responsabili. Già ieri sono scattate le prime denunce.

Intanto la famiglia rom resta blindata in casa propria e il Reparto Mobile della Polizia continua il proprio servizio per svitare che ci siano nuove rivolte. Tra i danneggiati ci sono anche i commercianti della zona: i parrucchieri registrano cancellazioni di appuntamenti perché la gente ha paura di andare lì per la confusione e anche per il rischio di trovare chiuso, anche i baristi si lamentano per i disordini.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO