Agguato di Camorra: Armando Del Re resta in carcere

Il fermo di Armando Del Re è stato confermato dal giudice per le indagini preliminari, Alessandro Buccino Grimaldi, del Tribunale di Siena. Del Re è il 28enne accusato di aver aperto il fuoco in Piazza Nazionale, a Napoli, lo scorso 3 maggio, ferendo gravemente la piccola Noemi di soli 4 anni. La bambina adesso sta meglio, ma resta ricoverata presso l'Ospedale Santobono in prognosi riservata.

Del Re avrebbe sparato allo scopo di uccidere il 32enne Salvatore Nurcaro, anche lui ferito nell'agguato e adesso fuori pericolo, ma non avrebbe avuto scrupoli nell'aprire il fuoco nonostante la presenza di persone innocenti nella sua traiettoria di tiro.

Oggi è in programma l'udienza di convalida del fermo per Antonio Del Re, fratello di Armando. Anche lui è stato arrestato perché considerato complice nell'agguato. Gli inquirenti sono sempre impegnati nelle indagini allo scopo di individuare il movente del tentato omicidio.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO