Napoli, spari nel cortile dell'Ospedale Pellegrini

Un uomo armato, con il volto travisato da un casco integrale, ha esploso dei colpi d'arma da fuoco nel cortile dell'Ospedale Pellegrini di Napoli. Il fatto è avvenuto intorno alle ore 2 di questa notte e i carabinieri sospettano si sia trattato di un atto a scopo intimidatorio, nei confronti di un 22enne portato poco prima in ospedale con delle ferite d'arma da fuoco alle gambe.

Il 22enne, residente nel quartiere Arenella, poco prima era stato gambizzato in vico Sergente Maggiore, nei pressi di piazza Trieste e Trento, ed era stato soccorso e trasportato in ospedale da alcuni passanti. Secondo quanto riferiscono i medici, il giovane non è in pericolo di vita.

Poco dopo il suo arrivo in ospedale si è palesato l'assalitore che si è posizionato davanti all'ingresso ed ha esploso dei colpi di pistola in direzione del cortile interno dell'ospedale; non è chiaro se volesse colpire il 22enne o se volesse solo dare seguito all'atto intimidatorio. Di sicuro la sua azione ha messo a rischio l'incolumità degli infermieri e dei medici presenti, così come quella della guardia giurata che staziona all'ingresso della struttura sanitaria.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO