Cagliari, chiuso l'asilo abusivo no-vax a Villacidro

isernia maestre di asilo sospese

I carabinieri del Nas, dopo una serie di segnalazioni, sono entrati in azione questa mattina per mettere fine all'attività di una scuola materna abusiva e no vax messa in piedi in un casolare di campagna in località Su Suergiu a Villacidro, a circa 60 chilometri da Cagliari.

L'attività illegale, nel mirino degli inquirenti da qualche mese, era stata avviata da un'associazione sportiva che non aveva mai fatto richiesta alle autorità competenti e che aveva organizzato il casolare con diverse aule, banchi per i bambini, spazi per i giochi anche una piccola cucina non ancora funzionante.

Il perché della mancata richiesta dei permessi è presto detto: la metà dei bambini che ogni giorno venivano affidati alle due maestre - una di loro era la responsabile della struttura - non era in regola con le vaccinazioni e i carabinieri sono convinti che fosse proprio questa politica "no vax" ad aver attirato le famiglie contrarie ai vaccini e impossibilitate quindi a mandare i propri figli in una vera scuola materna.

Le iscrizioni, contrariamente a quanto accade con le strutture autorizzate, erano aperte tutto l'anno, proprio per permettere alle famiglie no vax escluse altrove di trasferire i propri figli nella struttura in qualsiasi momento. Non solo: la retta annuale, secondo i carabinieri, era anche più bassa di quella delle strutture regolari presenti nella zona.

Il comandante del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Cagliari, Davide Colajanni, ha spiegato:

I primi accertamenti che abbiamo effettuato ci hanno consentito di verificare che i bambini non avevano mai avuto il vaccino e che alcuni non avevano fatto il necessario richiamo. Ancora non abbiamo completato le verifiche su tutti i piccoli che abbiamo trovato all’interno al momento del controllo, ma per i casi già sottoposti alle verifiche con la Asl il nostro sospetto iniziale è stato confermato.

In attesa che le indagini facciano il loro corso, la struttura è stata chiusa e due persone, un uomo di 38 anni e una donna di 54 anni, sono stati denunciati a piede libero.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO