Napoli: immigrazione clandestina, arrestati due poliziotti | "Ne abbiamo fatti entrare a migliaia"

arrestati poliziotti napoli immigrazione clandestina

Ci sono anche un poliziotto dell'ufficio immigrazione della Questura di Napoli e un altro agente in pensione tra le sette persone arrestate oggi con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata a favorire l'immigrazione clandestina.

Le indagini, partite da una inchiesta per terrorismo, sono state condotte dal Gico della guardia di finanza e sono state coordinate dalla procura partenopea che contesta anche il reato di corruzione.

Nel mirino dei pm era finito inizialmente un passaggio di denaro: un algerino residente a Napoli aveva trasferito dei soldi a un connazionale residente in Belgio che era sospettato di essere in contatto con uno degli organizzatori degli attentati di Parigi di novembre 2015.

Dell’organizzazione, che si occupava di tutte le procedure burocratiche necessarie, facevano parte italiani ed extracomunitari ed esisteva un vero e proprio tariffario per i servizi svolti dall’associazione criminale in cui erano riportate anche le cifre che gli indagati intascavano, secondo quanto riferito dagli investigatori.

"Ne abbiamo fatti entrare a migliaia": si sente in una delle intercettazioni in mano alla procura. Secondo le indagini i migranti che facevano parte dell’organizzazione raccoglievano le richieste degli extracomunitari senza documenti in regola per stare in Italia per poi corrompere i poliziotti.

Era l'ex agente di polizia in pensione che, sempre secondo l’accusa, si occupava di predisporre il terreno per la concessione delle autorizzazioni.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO