Monterotondo: ucciso dalla figlia, "sei un grande" gli gridano al funerale

debora sciacquatori funerale padre

Si è tenuto oggi il funerale di Lorenzo Sciacquatori, il 41enne ucciso a Monterotondo (Roma) dalla figlia di 19 anni che lo ha accoltellato per difendere la madre e la nonna. Chiesa piena e tanti applausi per l’uomo, che è stato salutato per l’ultima volta dai fratelli e dalla madre. Non ha preso parte al funerale la figlia Deborah che dopo essere stata arrestata per l’accoltellamento del padre è tornata in libertà poiché la Procura ha riconosciuto il reato di eccesso colposo di legittima difesa. Il momento di maggiore commozione si è vissuto al momento dell’uscita del feretro dalla chiesa, quando qualcuno ha addirittura urlato: "Sei un grande".

Lorenzo è morto in seguito alle ferite d’arma da taglio procurate dalla figlia, la 19enne che ha difeso la mamma e la nonna dalla furia del padre rientrato a casa ubriaco intorno alle 5 del mattino. Dopo il tragico epilogo, Deborah era stata posta agli arresti domiciliari, ma la misura cautelare è stata revocato poco dopo. Secondo quanto emerso dalle indagini, Lorenzo vessava la famiglia da tempo con comportamenti aggressivi e violenze.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO