Collepasso (Lecce), 48enne brucia vivo il padre, poi confessa

L'anziano di 89 anni è stato trovato morto in casa ieri sera. Stanotte il figlio ha confessato.

Collepasso brucia vivo il padre

A Collepasso, in provincia di Lecce, un anziano di 89 anni, Antonio Leo, è stato trovato morto bruciato in casa propria ieri sera. Questa notte gli inquirenti, guidati dal magistrato Luigi Mastroniani, hanno interrogato il figlio, un 48enne titolare di una agenzia immobiliare e, dopo qualche ora sotto torchio, l'uomo ha confessato: è stato lui a bruciare vivo il padre con cui aveva avuto una accesa lite.

Il 48enne ha riempito di alcol il padre, un ex insegnante vedovo, e gli ha dato fuoco. L'anziano sarebbe morto proprio a causa delle ustioni, infatti il suo corpo, quando è stato ritrovato, era già quasi tutto bruciato. L'omicidio sarebbe avvenuto, secondo le prime ricostruzioni, nel bagno della casa di Antonio Leo. È stato il figlio stesso a chiamare i carabinieri.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO