Vibo Valentia: imputato tenta di rubare pistola ad agente durante udienza

vibo valentia tribunale imputato

Vibo Valentia - Attimi di tensione oggi presso il tribunale della città calabrese. Il 32enne Francesco Olivieri, a processo per aver ucciso nel maggio del 2018 tra Nicotera e Limbadi Giuseppina Mollese, di 80 anni, Michele Valerioti (67) e per aver ferito altre tre persone, ha dato in escandescenze. Appena il pm Concettina Iannazzo ha chiesto la condanna all’ergastolo, Olivieri ha perso letteralmente la testa minacciando il pm, il gip Francesco Garofalo (che ha accolto le richieste della Iannazzo) e le forze dell’ordine.

Dopo aver sferrato calci contro le sbarre della cella, l’imputato ha tentato di sottrarre la pistola ad uno degli agenti della polizia penitenziaria presenti in aula. Per fortuna, il poliziotto è riuscito subito a bloccarlo, ma intanto tutti i presenti erano stati fatti uscire dall’aula. Per riportare la situazione alla normalità ci sono voluti circa 10 minuti, con il processo con rito abbreviato che è ripreso in un’altra aula. Olivieri è stato condannato all’ergastolo, mentre la sua difesa aveva chiesto la pena minima alla luce di una perizia che ne certificava la seminfermità mentale.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO